14/01/2008versione stampabilestampainvia paginainvia



Un attacco condotto contro obiettivi pro Musharraf nel Sud Waziristan ha confermato la presenza di combattenti islamici di diverse nazionalità anche nel nord ovest pachistano, nella specie la Fata (provincia delle aree tribali) e la provincia della Frontiera di nord ovest.
 
pattugliamento nella val di SwatDue uzbechi sono infatti stati riconosciuti tra i circa 50 talebani morti nel tentato assalto alla residenza di un capo tribale fedele al governo di Islamabad, Khan Khannan. I dati sono stati diffusi dal responsabile locale della polizia, Ayaz Mandokhel, e non sono stati sottoposti ad una verifica indipendente sul numero di talebani uccisi nell'attacco.

Intanto pochi chilometri più a nord, nella provincia della Frontiera di nord ovest, un altro agguato portato dai talebani ha prodotto almeno 30 morti. Sette soldati pachistani sono morti nell'agenzia di Mohmand, lungo il confine afgano, mentre il loro convoglio veniva assaltato da una pattuglia talebana lungo la strada per Ghalanai. Secondo quanto riferito dai soldati, tra gli assaltatori sarebbero morti 23 talebani, uccisi dal fuoco di due elicotteri da guerra, chiamati in soccorso dal convoglio sotto attacco.
 
Parole chiave: Mohmand, provincia Fata
Categoria: Guerra
Luogo: Pakistan