29/10/2007versione stampabilestampainvia paginainvia



Dichiarato il cessate il fuoco tra miliziani pro-Sharia e esercito di Islamabad nella valle di Swat
soldato pachistano nel capoluogo di SwatDopo una escalation di violenza che aveva portato ad attacchi diretti persino contro stazioni radio, nella valle di Swar, almeno per ora, tacciono le armi. Rappresentanti dei ribelli estremisti islamici seguaci del Maulana (mullah) Fazlullah hanno raggiunto un accordo con rappresentanti del governo pachistano che ha portato ad un cessate-il-fuoco nella tormentata regione del Nord Ovest al confine con l'afghanistan. Fino a ieri c'era ancora un battaglione di 50-60 talebani, o presunti tali, in combattimento contro le truppe di Islamabad nei dintorni del capoluogo di Swat,  mentre un'altra cinquantina sarebbe morta domenica in combattimento. Il Mullah Fazlullah nelle passate settimane aveva alzato il tono dello scontro, fondando una stazione radio illegale dalle cui onde incitava alla Jihad e ad una applicazione rigida della Sharia islamica.
 
ferito all'ospedale di Swatreazione militare Islamabad dal canto suo ha reagito mobilitando nella campagna lanciata in agosto, circa 2.500 militari nella sola Swat, oltre ai battaglioni inviati nei due Waziristan. Più di 500 soldati sono stati sequestrati nell'area nel corso dell'ultimo mese; più di 4mila persone sono morte dall'inizio dell'anno in questo conflitto. “Questo è un evento da celebrare” ha detto ai giornalisti il prefetto della valle Arshad Majid, “le due parti adesso recupereranno i cadaveri dopo gli scontri dell'ultima settimana, e a fine serata avremo un conto attendibile delle perdite dei due contendenti”. Gli scontri ininterrotti proseguivano da venerdì passato, quando i militari avevano attaccato anche con la batteria aerea i locali della radio clandestina pro-Sharia. Conferma la tregua il portavoce di Fazlullah, Scia Dauran, annunciando novità di non poca portata, ch3 non possono essere date per acquisite: “Più in là ci incontreremo con emissari del governo per stabilire come cominciare ad applicare la Sharia nella nostra regione”. Fazlullah infatti capeggia un movimento illegalizzato per il suo estremismo islamico e la sua fedeltà ceca aldilà dei precetti coranici, Il Tauhrik nifaz i sharia Mohammedi, o Movimento per l'applicazione della Sharia (legge coranica).
 
All'ospedale di Swat il titolare del pronto soccorso Muhammad Jaij, ha riferito di non aver ricevuto più feriti dopo l'annuncio del cessate il fuoco. Gli scontri in questa parte pachistana, in fondo, proseguivano da quasi 4 mesi, da luglio, quando i pro-talebani della zona insorsero per l'assedio e l'uccisione dei religiosi estremisti assediati a Islamabad nella cosiddetta Moschea Rossa.
 

Gianluca Ursini

Articoli correlati: Conflitto in quest'area: Gli argomenti più discussi: Le parole chiave più ricorrenti:
creditschi siamoscrivicicollaborasostienicipubblicità