13/12/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Progettata l'espansione dell'insediamento di Efrat, nei pressi di Betlemme

L'esercito di Israele (Idf) ha dato il via libera definitivo alla costruzione di quaranta appartamenti nelle vicinanze dell'insediamento di Efrat, vicino alla città palestinese di Betlemme, nel sud della Cisgiordania occupata. Lo ha confermato oggi il ministero della difesa israeliano. Nel comunicato del ministero si precisa che è stato pubblicato un bando per la costruzione degli alloggi dopo che il ministro della difesa Ehud Barak aveva dato la sua approvazione "alcuni mesi fa". Le 40 case verranno costruite nel quartiere di Givat HaDagan a Efrat. Secondo il quotidiano Haaretz, il progetto costituirà un'espansione del blocco di colonie di Goush Etzion verso il nord e il nordest  raggiungendo i limiti meridionali di Betlemme". I lavori, precisa il giornale, dureranno due o tre anni. Gush Etzion ha un forte valore simbolico per gli israeliani, rappresentando uno degli avamposti più colpiti durante gli scontri tra arabi e israeliani successivamente alla dichiarazione dello Stato di Israele nel 1948. Un responsabile della Ong Peace now ha affermato che "la costruzione di Efrat è una questione molto delicata perchè in caso di annessione di Efrat, Betlemme sarebbe tagliata dal sud della Cisgiordania".