25/10/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Ne hanno discusso Panetta e il ministro degli Esteri giapponese Gemba. Contrari residenti e associazioni ambientaliste

Gli Stati Uniti insistono nel voler trasferire i Marine di stanza ad Okinawa nella base di Futenema in una nuova sede, nella zona più a nord e meno abitata del'isola. Ne hanno discusso il ministro della Difesa statunitense Leon Panetta e il ministro degli Esteri giapponese Kochiro Gemba.

Il ministro nipponico ha detto che presenterà uno studio sull'impatto ambientale entro la fine dell'anno, ma i residenti dell'isola e le associazioni verdi del Giappone già criticano il piano. Washington vuole premere sull'acceleratore per mettere al sicuro l'operazione.

Gli Usa, infatti, temono che i tagli alla spesa pubblica possano bloccare i lavori e rimandare il trasferimento. Il Senato s'è già messo di traverso: l'obiettivo è fermare l'operazione fino al prossimo anno, quando è in programma un altro spostamento di spostare circa 8.600 marines da Okinawa a Guam.

 

Parole chiave: stati uniti, marines, leon panetta
Categoria: Guerra, Politica
Luogo: Giappone