21/09/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



A bordo si trovavano almeno 40 sciiti, in cammino per un pellegrinaggio nel Belucistan. Finora l'attentato non è stato ancora rivendicato

Una decina di uomini armati, non ancora identificati, hanno aperto il fuoco contro un autobus a trenta km dalla città di Quetta, in Pakistan.  Erano a bordo del mezzo più di 40 sciiti in pellegrinaggio verso il Belucistan. Il bilancio provvisorio parla di almeno 25 morti e dozzine di feriti. “I banditi che hanno assalito il mezzo imbracciavano kalashnikov e lancia razzi” ha raccontato ad al Jazeera il guidatore dell’autobus, Khushhal Khan. Un pickup in mezzo alla strada aveva prima bloccato il cammino del veicolo.

Finora nessun gruppo ha rivendicato l’attacco, ma non è il prima sparatoria contro la minoranza sciita che si verifica nel Belucistan. Il 31 agosto scorso, il giorno di chiusura del Ramadan, vicino Quetta un’autobomba ha provocato almeno dieci morti. Nella regione da sempre esistono gruppi armati che lottano per una maggiore autonomia dallo Stato centrale.

Parole chiave: belucistan, quetta, sciiti, sunniti
Categoria: Guerra
Luogo: Pakistan