05/08/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Il Presidente filippino ha incontrato a Tokyo il capo del principale gruppo separatista musulmano

Per accelerare i negoziati, il presidente filippino Benigno Aquino ha accettato di incontrare segretamente il leader del Fronte moro islamico di liberazione (Milf), Al Haj Murad Ebrahim.

L'incontro è avvenuto nell'aeroporto di Tokyo, in quanto il Giappone  è membro dell'International Contact Group che ha il ruolo di mediatore nelle trattative. I due leader hanno concordato un piano che dovrebbe essere implementato entro la scadenza del mandato presidenziale di Aquino, nel 2016.

Le Filippine sono a maggiornaza cristiana e il Fronte, formato da almeno 12mila combattenti, chiede la creazione di uno stato musulmano indipendente nel sud del Paese. Il Milf ha proposto al governo centrale la sovranità condivisa in alcuni parti dell'isola di Mindanao, ma il governo non ha ancora risposto.

Dal 1978 il conflitto tra Manila e i combattenti islamici ha causato la morte di 150mila persone e diverse migliaia di sfollati. I negoziati procedono a singhiozzi dal 1997, ma nel 2008 le trattative ufficiali si erano interrotte dopo che la Corte costituzionale aveva dichiarato illegittimo un accordo siglato tra l'ex-presidente e la milizia islamica.

Parole chiave: Filippine, milf, negoziati pace, Benigno Aquino
Categoria: Politica, Armi
Luogo: Filippine