23/06/2005versione stampabilestampainvia paginainvia



Prospettive di governo in Libano dopo il trionfo di Hariri
scritto per noi da
Nabil Salameh*
 
 
La vittoria elettorale di Hariri nella quarta ed ultima fase delle elezioni legislative in Libano determina i nuovi equilibri politici del prossimo Parlamento nel 'paese dei cedri'.
La regione del nord del Libano, dove si è svolta domenica scorsa l’ultima fase delle elezioni, ha regalato alla lista elettorale di Hariri  il successo che aveva inseguito dall’inizio della sua entrata in politica all’indomani dell’assassinio del padre Rafiq. Con l’elezione di tutti i 28 candidati della coalizione di Hariri in quest’ultima tappa della corsa elettorale, il figlio dell’ex primo ministro si assicura una maggioranza assoluta di 72 seggi sui 128 che compongono il Parlamento libanese.
 
michael aounIl fronte pro-siriano. Il grande sconfitto della quarta fase delle elezioni, l’ex generale Michel Aoun, ammette la sua debacle nella regione nel Nord dopo una serie di vittorie accumulate nelle precedenti fasi elettorali che hanno lasciato pensare alla sua candidatura come Presidente della Repubblica e all’ingresso del suo partito nella coalizione di  forze politiche che avrebbe guidato il futuro del Paese nella nuova epoca post-protettorato siriano.
Il ritorno del generale Aoun dal suo esilio parigino, all’inizio della battaglia elettorale, ha in effetti causato una sorta di terremoto politico in Libano, in particolare all’interno del panorama della leadership cristiana dell’opposizione. Dopo 15 anni di esilio in Francia, ( il generale Aoun si è rifugiato nell’ambasciata francese in Libano in seguito all’attacco dell’esercito siriano, nel 1989,contro la sede del governo militare guidato dallo stesso Aoun e nel 1990 ha ottenuto l’asilo politico dal governo francese e si era trasferito a Parigi) l’ex primo ministro del presidente Amin Gemayel rientra a Beirut e conduce una campagna elettorale che punta tutto sulla denuncia della corruzione dell’intera classe politica libanese, inclusa la leadership cristiano-maronita. Aoun riesce a raccogliere una largo appoggio popolare in un Paese dove il disagio sociale è diventato una morsa infernale per l’intera popolazione. In seguito alla proclamazione ufficiale dei risultati delle elezioni, il generale Aoun ha dichiarato di volersi collocare nell’opposizione politica in quanto i vincitori (la coalizione di Hariri) non rispecchiano il suo programma di riforme nel Paese.
 
saad haririIl fronte anti-siriano. Saad Hariri, il vero vincitore delle elezioni in Libano, ha tutte le carte in regola per proporsi come Primo Ministro. Hariri ha una maggioranza assoluta in Parlamento e non deve fare nessun compromesso con altre forze politiche per formare il Governo.A questo punto sono due gli scenari possibili  per il prossimo premier. Il primo è quello che prevede la formazione di un governo con gli stessi principi di lottizzazione su base religiosa (Hariri è musulmano sunnita) che hanno regolato i precedenti governi libanesi e con un limitato margine di manovra determinato dalle continue interferenze del Presidente della Repubblica (il cristiano-maronita Emile Lahoud, filo-siriano) per bloccare ogni tentativo di riforma o risanamento politico-sociale del Paese. In questo caso Hariri si accontenterà di essere il leader dei sunniti in Libano con  il rischio di ripercorrere il cammino del padre e finire come il debole rappresentante della sua sola comunità. E' possibile anche che Saad Hariri  scelga un altro uomo politico del suo schieramento alla guida del governo a causa della sua inesperienza politica.
La seconda possibilità del futuro politico libanese è che Hariri decida di formare un governo con la volontà di operare una vera riforma politico-sociale ed economica nel Libano coinvolgendo tutti i settori religiosi della sua coalizione che comprende, oltre ai sunniti, i rappresentati cristiani, armeni e diversi politici dell’area della sinistra libanese. È la strada più difficile ma è quella che serve al 'paese dei cedri'.
Categoria: Elezioni, Politica
Luogo: Libano
Articoli correlati: Conflitto in quest'area: La scheda paese: Gli argomenti più discussi: Le parole chiave più ricorrenti: