13/06/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Si è aggravato lo stato di salute dell'ex capo di Stato peruviano, condannato a una pena di venticinque anni

Il neo-eletto capo di Stato peruviano, Ollanta Humala, ha dichiarato che potrebbe concedere la grazia all'ex presidente Alberto Fujimori nel caso il suo stato di salute peggiorasse ulteriormente. "Nessuno dovrebbe morire in prigione - ha detto nel corso di un'intervista al quotidiano El Comercio -, eccetto coloro che stanno scontando una pena per aver abusato di minori".

Fujimori è stato condannato a una pena di venticinque anni per corruzione e per aver commissionato degli omicidi alle forze di sicurezza. Dal carcere è stato trasferito in ospedale, a causa di perdite di sangue dalla bocca che per gli specialisti potrebbero essere legate a un cancro alla lingua. I medici dell'ex presidente hanno dichiarato inoltre che Fujimori ha perso di recente circa quindici chili.

La questione dell'amnistia all'ex presidente peruviano è stata al centro della competizione elettorale tra Ollanta Humala e Keiko Fujimori. La figlia dell'ex capo di Stato è stata tacciata di voler concedere la grazia nel caso in cui venisse eletta, ma Keiko ha sempre smentito le accuse.

Parole chiave: Humala, Fujimori, grazia
Categoria: Diritti, Politica, Salute
Luogo: Perù