09/06/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Detenuto nei campi nazisti, compilò la lista dei 1300 prigionieri ebrei salvati dall'industriale tedesco: una storia raccontata anche da Spielberg

E' morto ad Augusta, in Baviera, Mietek Pemper, il polacco prigioniero nei campi nazisti che compilò la famosa "Schindler's list", la lista dei 1300 prigionieri ebrei che l'omonimo industriale tedesco voleva far lavorare nelle sue fabbriche di munizioni, salvandoli da morte certa.

Pemper era nato a Cracovia nel 1920 e nel marzo 1943, durante il periodo di prigionia nazista, venne assegnato all'ufficiale Amon Goeth, presso il campo di concentramento polacco di Plaszow.

In quegli anni conobbe Schindler e lo aiutò a preparare la "lista". La storia venne raccontata, tra l'altro, dal regista Steven Spierlberg nel 1993.

 

Parole chiave: Germania, shoah, Mietek Pemper
Categoria: Guerra, Popoli, Storia
Luogo: Germania