07/06/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Dopo un lungo silenzio Gheddafi torna a parlare al suo popolo. "Vivo o morto resterò a Tripoli"

"Non abbiamo paura. Siamo più forti dei vostri missili e della vostra artiglieria". È questo il messaggio che il leader libico Muammar Gheddafi ha voluto rivolgere oggi, nel giorno del suo compleanno (69 anni), alla Coalizione internazionale che da marzo sta conducendo raid aerei in Libia. "Un quarto di un milione di libici sta combattendo per la libertà della Libia", ha proseguito il Colonnello nel messaggio audio diffuso dalla televisione di Stato. "Questo caos ci è stato imposto e noi non abbiamo paura", ha aggiunto nel corso della registrazione durata pochi minuti. Ha poi concluso con un monito: "Cosa volete? Cosa volete da noi? Pensate di vincere? Per noi la morte e il martirio sono benvenuti (...) e io rimarrò a Tripoli, vivo o morto!" Altre bombe sono state sganciate subito dopo il discorso del Colonnello

Categoria: Guerra
Luogo: Libia