04/05/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Se la cava così la compagnia petrolifera che nel marzo 2006 riversò nella baia di Prudhoe l'equivalente di cinquemila barili di petrolio

La compagnia petrolifera Bp, British Petroleum, è arrivata a un accordo con le autorità statunitensi e pagheranno una multa di 25 milioni di dollari per il disastro ecologico provocato nella baia Prudhoe (Alaska) nel 2006, dove si è riversato l'equivalente di cinquemila barili di petrolio.

Inoltre, Bp investirà 60 milioni di dollari nella sicurezza dei suoi oleodotti, ai quali si sommano i 200 milioni di dollari spesi per rimpiazzare le installazioni che causarono il disastro del marzo 2006. Le indagini hanno stabilito che la falla venne causata dai difettosi controlli e dallo scarso mantenimento dell'oleodotto.
La Bp è responsabile anche del disastro della marea nera nel Golfo del Messico.  

Parole chiave: petrolio
Categoria: Ambiente
Luogo: Stati Uniti