02/05/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Probabili attacchi contro "obiettivi americani" per vendicare il leader talebano. L'Unione Europea: "Con il Pakistan niente è cambiato, ma la lotta al terrorimo continua"

Morto Osama Bin Laden, sale il timore di possibili rappresaglie del terrorismo internazionale. Proprio dal Pakistan, dove il capo di Al Qaeda si nascondeva nella città di Abbottabad, giunge l'ammonimento dei talebani pakistani che minacciano di "attaccare obiettivi americani e il governo di Islamabad" per vendicare l'uccisione del loro leader.

Intanto l'Unione Europea fa sapere, tramite l'alto rappresentante per la politica Estera, Catherine Ashton, che le relazioni tra Ue e Pakistan "non cambiano", nonostante le insinuazioni di una possibile complicità del governo di Islamabad nell'assicurare protezione al capo talebano. La portavoce della rappresentante Estera europea, Maja Kocijancic, ha inoltre sottolineato l'intenzione dell'Ue di continuare la lotta contro il terrorismo internazionale, "elemento chiave della cooperazione europea", portando avanti numerosi progetti con lo stesso Pakistan.

 

 

Parole chiave: Bin Laden, talebani, Pakistan, Usa
Categoria: Diritti, Guerra, Pace, Popoli
Luogo: Pakistan