02/05/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Gli uomini del Colonello stanno bombardando la città dalle prime ore dell'alba. Al momento si parla di sei morti e diverse decine di feriti

Numerosi carri armati delle forze pro Gheddafi stanno cercando di entrare a Misurata, bombardata dai lealisti già dalle prime ore della mattina. "I tank di Gheddafi stanno cercando di entrare nella città da Al Ghiran", un sobborgo situato a sudovest, secondo quanto riferito da una fonte locale. Al momento si parla di sei vittime, in base a quanto riportato dagli insorti.

Il quartiere di Al Ghiran si trova nei pressi dell'aeroporto, dove si sono concentrati i combattimenti degli ultimi giorni. I carri armati che lo stanno attaccando sarebbero "quattro o cinque". Le prime esplosioni si sono sentite intorno alle sei di questa mattina, seguite dalle raffiche di mitragliatrice dei ribelli. "Abbiamo registrato sei morti e diverse decine di feriti da ieri sera" ha riferito una fonte medica, senza precisare quanti di questi siano civili o combattenti.

Nel frattempo, le Nazioni Unite hanno ritirato da Tripoli tutto il proprio staff internazionale, a seguito degli attacchi contro le loro sedi da parte dei sostenitori del Colonnello. Alcuni edifici infatti sono stati assaltati dalla folla, in risposta all'uccisione di un figlio di Gheddafi nel corso di un raid Nato.

Parole chiave: Muammar Gheddafi, Misurata, ribelli, Onu
Categoria: Guerra, Popoli
Luogo: Libia
Articoli correlati:
29/04/2011 Libia, presentato a Ban Ki Moon il primo rapporto sulle operazioni Nato: Lo ha annunciato la portavoce Nato, Carmen Romero. Prevista per giovedì a Roma la prossima riunione del Gruppo di Contatto
29/04/2011 Libia, scontri fra lealisti e esercito tunisino nei pressi del confine: La notizia diffusa dalla Reuters
29/04/2011 Libia, forti esplosioni udite nei pressi dell'aeroporto di Misurata: Nel frattempo in Italia divampa la polemica politica
La scheda paese: Gli argomenti più discussi: Le parole chiave più ricorrenti: