26/04/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Rottura fra governo e sindacati durante le trattative

I lavoratori dell'aeroporto internazionale di Asuncion, capitale del Paraguay, sono sul piede di guerra: non accettano che il governo consegni nelle mani dei privati la gestione per 30 anni dei terminal dello scalo.

Fonti sindacali hanno fatto sapere che lo sciopero indetto non metterà a rischio i voli e arrivi e partenze sono comunque garantiti, nonostante potranno esserci ritardi e disagi.

I sindacati hanno deciso lo sciopero dopo la rottura delle trattative con i rappresentanti del governo che proseguivano da oltre una settimana.

 

Parole chiave: Paraguay, Stroessner, Aeroporto, Asuncion
Categoria: Diritti, Economia
Luogo: Paraguay