19/04/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Blitz delle forze di Hamas nella casa in cui si erano asserragliati i combattenti

Il governo di Hamas a Gaza ha annunciato che i miliziani salafiti accusati di aver ucciso Vittorio Arrigoni sono stati arrestati. Lo riporta l'emittente satellitare al-Arabiya.
Oltre agli arrestati, Mahmoud Mohammed Namer al-Salafiti e Bilal al-Omari, ci sarebbe un morto: il giordano Abdel Rahman al-Barizat, noto con il nome di battaglia di Mohammed Hassan, che si sarebbe suicidato all'arrivo delle forze di Hamas.
Il miliziano avrebbe lanciato una granata verso i due compagni e poi si sarebbe sparato. In seguito, anche uno dei due arrestati sarebbe morto.
La polizia di Gaza aveva da alcune ore circondato un'abitazione che si trova nella parte occidentale del campo profughi di al-Nasirat e in cui si erano asserragliati i tre combattenti. Alcuni testimoni riferiscono di aver udito diversi colpi di arma da fuoco e raffiche di mitra.