15/04/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



I caccia dell'Alleanza colpiscono la capitale libica. "Continueremo ad attaccare finché non se ne andrà", scrivono i tre leader

I caccia Nato hanno hanno attaccato Tripoli questa mattina. Secondo le prime informazioni raccolte da testimoni sul posto, sarebbero tre i raid effettuati dagli aerei dell'Alleanza, che ha colpito anche un deposito di missili. L'attacco segue di poche ore l'intervento dei presidenti americano e francese e del premier britannico.

In un'articolo firmato da Barack Obama, David Cameron e Nicholas Sarkozy, pubblicato sull'International Herald Tribune, sul Time, Le Figaro e Al Hayat di oggi, i tre leader hanno ribadito che, con il Colonnello Muhammar Gheddafi, la Libia non ha futuro.

"E' impensabile che qualcuno che abbia voluto massacrare il suo popolo possa giocare un ruolo nel futuro del governo libico". Gheddafi se ne deve andare, "lasciarlo al potere sarebbe un tradimento imperdonabile". Fino a quando Gheddafi non se ne va, "la Nato e i suoi partner di coalizione devono proseguire le loro operazioni in modo da proteggere i civili e aumentare la pressione sul regime", si legge nell'intervento dei tre leader.

 

 

Categoria: Guerra, Profughi, Politica, Media
Luogo: Libia