18/03/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Per i francesi la mobilitazione è 'questione di ore'

Le operazioni militari sulla Libia per fermare le forze di Muammar Gheddafi avverranno in tempi rapidi, "questione di ore", e le Francia vi parteciperà. Lo ha detto il portavoce del governo francese, Francois Baroin. La stessa fonte ha sottolineato che "l'intervento militare non sara' un'occupazione del territorio libico, ma un dispositivo di natura militare per proteggere la popolazione libica e aiutarla a realizzare la sua aspirazione di libertà". Anche la Royal Air Force britannica è pronta a mobilitarsi il prima possibile per fare rispettare la 'no-fly zone' sulla Libia, ma fonti di Downing Stret, secondo la Bbc, si sono mostrate caute sull'ipotesi che gli aerei britannici possano raggiungere lo spazio aereo libico "nel giro di ore" e non si sono volute sbilanciare su un calendario preciso dell'azione militare. Il premier, David Cameron, presiederà a breve una riunione del governo e farà una dichiarazione sulla questione dinanzi alla Camera dei Comuni.

Parole chiave: libia, no fly zone, francia, gran bretagna, onu
Categoria: Guerra, Migranti, Popoli, Armi
Luogo: Libia