14/03/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Fonti di PeaceReporter smentiscono le dichiarazioni dei ribelli

Continuano gli scontri tra le forze fedeli al colonnello Muammar Gheddafi e gli insorti per il controllo della città portuale di Brega. Fonti di PeaceReporter smentiscono quanto dichiarato da Hadi Shalluf, leader d'opposizione del Partito per la giustizia e la democrazia, secondo il quale la città si troverebbe ancora sotto il controllo dei ribelli: infatti, la città è tornata sotto il controllo delle forze fedeli al rais che in questo momento stanno avanzando verso Ajadibiyah.

La tv araba al-Jazeera informa che questa mattina proprio la città di Ajadibiyah sarebbe stata presa di mira dai caccia libici che hanno bombardato l'ospedale locale e una caserma dell'esercito.

Nell'intervista rilasciata a Voice of America, Shalluf sostiene che forze della resistenza sono riuscite a catturare decine di militari fedeli a Gheddafi e rivolge un appello all'Onu affichè si attivi per aiutare gli insorti. Intanto Mahmoud Jibril, rappresentante del Consiglio nazionale transitorio di Bengasi, incontrerà oggi a Parigi il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, per discutere le modalità d'intervento in terra libica a favore degli insorti.

Parole chiave: gheddafi, usa, clinton, insorti
Categoria: Guerra, Politica
Luogo: Libia