11/03/2011versione stampabilestampainvia paginainvia



Il vertice straordinario del Consiglio europeo si schiera ufficialmente con gli insorti libici

Il Consiglio nazionale di transizione (Cnt) è il nuovo interlocutore politico dell'Unione Europea. Lo ha detto il presidente permanente della Ue, Herman Van Rompuy al termine del vertice europeo dedicato alla crisi in Libia.
La dichiarazione ufficiale riprende quanto già anticipato dal presidente francese Nicolas Sarkozy, secondo cui "il Consiglio europeo all'unanimità dice che Gheddafi deve andare via e che il Cnt è il nuovo interlocutore politico".

Sulla Libia "non è più il momento dell'ambiguità, il problema ha un nome, Gheddafi deve andare via". Con queste parole, anche Jose Manuel Durao Barroso ha ribadito la posizione europea. Il presidente della Commissione europea ha poi sollecitato "un'intensificazione delle pressioni internazionali per costringere il regime a dimettersi".