16/12/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Traffico d'organi, corruzione e denunce di scomparse al centro dell'inchiesta

La Commissione per gli Affari Legali dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa ha chiesto indagini approfondite, nazionali e internazionali, sulle denunce di scomparse, traffico di organi e corruzione, fra la criminalità organizzata e ambienti politici in Kosovo. Questi rapporti sarebbero contenuti nel dossier messo a punto dallo svizzero Dick Marty.
La bozza della risoluzione, approvata all'unanimità dalla Commissione, indica l'esistenza di "numerose elementi concreti e convergenti" sulla detenzione in luoghi segreti controllati dai miliziani dell'Uck di cittadini kosovari serbi e albanesi.

Il 25 gennaio 2011 la risoluzione sarà discussa in Assemblea parlamentare a Strasburgo.

 

Parole chiave: uck, consiglio di europa, kosovo
Categoria: Diritti
Luogo: Kosovo