06/12/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Il presidente cinese avverte la Casa Bianca che se non trattata adeguatamente gli eventi nella penisola coreana possono prendere una brutta piega

Nel corso di una conversazione telefonica con il presidente statunitense Barack Obama, il presidente cinese Hu Jintao ha espresso preoccupazioni per la "fragile situazione" nella penisola coreana. Hu - secondo quanto divulgato in una nota del ministero degli Esteri di Pechino - ha chiesto a Obama di lavorare insieme perché venga data "una risposta calma e razionale da parte di tutti in modo da prevenire un deterioramento della già fragile situazione della sicurezza nella penisola coreana". "La fragile situazione - continua la nota - se non adeguatamente gestita, potrebbe portare a una ulteriore escalation delle tensioni, se non addirittura sfuggire al controllo"

Categoria: Guerra, Politica
Luogo: Corea del Nord