29/11/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Il premier ha chiesto l'arresto per chiunque si dichiari omosessuale

Gli omosessuali in Kenya da oggi sono condananti alla galera. Il primo ministro Raila Odinga ha disposto che "se scoperti, gli omosessuali dovranno essere arrestati e condotti davanti alle autorità competenti". Lo ha detto durante un comizio sabato scorso. Secondo il premier, il loro comportamento è "innaturale".

A difesa della sua teoria, Odinga mostra i dati dell'ultimo censimento, che registrano un numero maggiore di donne rispetto agli uomini, perciò "non c'è posto per le relazioni tra persone dello stesso sesso". Quindi è una "follia" che un uomo si innamori di un altro uomo. Per quanto riguarda le donne "non c'è bisogno che le donne diventino lesbiche quando possono occuparsi dei loro figli".

Questa è la risposta di Odinga alle campagne condotte recentemente dagli attivisti per la lotta all'omofobia. Azioni su cui spicca la richiesta alla società keniana del ministro per i Programmi Speciali, Esther Murugi, di tollerare gli omosessuali. Il Kenya è uno dei 38 paesi africani in cui l'omosessualità viene considerata un crimine perseguibile dalla legge.

Parole chiave: kenya, omofobia
Categoria: Diritti
Luogo: Kenya
Articoli correlati:
31/08/2010 Cuba, Fidel Castro ammette la propria responsabilità storica nella persecuzione degli omosessuali: L'intervista al quotidiano messicano La Jornada. L'ex presidente spiega il perchè dei suoi errori
02/08/2010 Cile, senatore socialista propone progetto di legge per matrimoni omosessuali: Fulvio Rossi ha deciso di presentare il progetto entro mercoledì dopo le deliranti affermazioni della chiesa cattolica cilena
10/05/2010 Zambia, nessuno spazio per i diritti degli omosessuali: La posizione di alcuni leader politici non ammette neanche la discussione su "questa pratica anti cristiana"
15/03/2010 Usa, un passo avanti contro la discriminazione degli omosessuali: Proposta del senatore John Kerry per abolire il divieto per i gay di donare sangue
20/05/2009 Brasile, creano una sezione per omosessuali all'interno di una carcere: Scopo: evitare le violenze sessuali e la trasmissione di malattie
La scheda paese: Gli argomenti più discussi: Le parole chiave più ricorrenti: