23/11/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



L'uomo non è il Mullah Akhtar Muhammad Mansour, ma un millantatore. Si sgretolano così i presunti progressi che Usa e Afghanistan pensavano di aver fatto negli ultimi quattro mesi

Il mediatore dei Talebani per i colloqui con i leader afgani è un impostore. Lo rivela il New York Times. L'uomo, non è dunque un membro di spicco del movimento militante, ma il finto Mullah Akhtar Muhammad Mansour. Si sgretolano così i presunti progressi che Usa e Afghanistan pensavano di aver fatto negli ultimi quattro mesi.
"Non è lui - dice un diplomatico occidentale a Kabul citato dal New York Times -. E noi gli abbiamo dato un sacco di soldi". Funzionari statunitensi hanno confermato di aver avuto fiducia in Mansour, perché membro della leadership talebana. Uomini della Nato e del governo afgano hanno avuto tre incontri con il millantatore, che proveniva dal Pakistan, dove i Talebani hanno la loro roccaforte.
Il falso leader talebano è stato anche fatto salire su un aereo della Nato per raggiungere Kabul dove ha incontrato il presidente Hamid Karzai. Un episodio che la dice lunga sul livello di incertezza in cui si muovono i funzionari Usa e gli uomini di Kabul, nel tentativo di porre fine alla guerra. Solo ora che il millantatore è stato smascherato, alcuni ufficiali Usa ammettono di essere stati scettici fin da subito sull'identità di quell'uomo . Il Mullah Mansour è nella scala gerarchica secondo solo al fondatore dei talebani, il Mullah Mohammed Omar. Seri dubbi erano sorti dopo il terzo incontro con i funzionari afgani, che si è tenuto nella città meridionale di Kandahar. Un uomo che aveva conosciuto Mansour anni prima disse ai funzionari afgani che la persona che era seduta al tavolo non sembrava lui. "Disse che non lo riconosceva", spiega un leader afgano, che parla in condizioni di anonimato. Eppure Washinghton e Kabul hanno espresso una grande fiducia nei colloqui con i Talebani. Anche il generale americano David Petraeus aveva dichiarato che i negoziati indicavano che i leader dei Talebani si sono finalmente convinti a dialogare per la fine della guerra.

Categoria: Guerra
Luogo: Afghanistan