17/11/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



L'operazione potrebbe coinvolgere il leader nordcoreano Kim Jong-il

Un'operazione all'interno del partito al potere in Corea del Nord, promossa dal terzogenito del leader Kim Jong-il, Kim Jong-un, intende ripulire la gerarchia di elementi colpevoli di corruzione e di illeciti. Secondo la North Korea Intellectuals Solidarity, già dall'inizio del mese è partita un'ispezione di una settimana nella provincia nordorientale di Hamgyong del Nord, al confine con la Cina, in seguito alla quale quindici dirigenti sono stati arrestati.

Fra di essi alcuni responsabili delle guarnigioni di frontiera, che avrebbero intascato tangenti per chiudere un occhio davanti a tentativi di defezione e azioni di contrabbando. Secondo fonti locali, l'operazione sta scuotendo la gerarchia, e le purghe potrebbero interessare lo stesso Kim Jong-il.

Parole chiave: corea del nord, corruzione
Categoria: Politica
Luogo: Corea del Nord