30/09/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



L'ex presidente prepara il suo rientro sulla scena politica

L'ex presidente Pervez Musharraf ha dichiarato che in Pakistan c'è il rischio di un nuovo colpo di stato militare, e ha spiegato che all'esercito dovrebbe essere concesso un ruolo costituzionale proprio per fare fronte alla difficile situaizone politica.
Musharraf, che sta preparando un ambizioso ritorno sulla scena politica in vista delle elezioni presidenziali, salì al potere con un colpo di Stato nel 1999 per poi dimettersi nel 2008.

L'ex presidente riconosce nella situazione attuale molte similitudini con quella che portò alla sua presa del potere e ha aggiunto che l'attuale capo dell'esercito, Ashfaq Pervez Kayani, potrebbe essere costretto a intervenire contro l'impopolare presidente Asif Ali Zardari.
Secondo Musharraf, la soluzione è riconoscere all'esercito un ruolo costituzionale nel governo della nazione, che conta 167milioni di persone, e ha aggiunto: "Se si vuole la stabilità nella struttura democratica del Pakistan, l'esercito deve avere una sorta di ruolo".
L'ex presidente ha espresso il suo apprezzamento per l'attuale capo dell'esercito, Kayani, oer avere tenuto fuori i militari dalla politica e per aver condotto la sua battaglia contro i Talebani e i militanti di al Qaeda nelle aree tribali del Pakistan al confine con l'Afghanistan.