28/09/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



La notizia non è ancora confermata. Sheikh al-Fatah al-Masri era a capo delle operazioni militari in Afghanistan.

Secondo fonti pachistane - ancora non confermate - Sheikh al-Fatah al-Masri, considerato il numero tre di al-Quaeda e comandante delle operazioni militari in Afghanistan, sarebbe rimasto ucciso due giorni fa in un attacco missilistico condotto da droni della Cia sul Nord Waziristan.

Sheikh al-Fatah al-Masri, per alcuni di origini egiziani, per altri yemenite, era succeduto a Mustafa Abu al-Yazid e Abu Laith al-Libi, entrambi vittime dei raid missilistici americani.

L'amministrazione Obama ha intensificato la campagna di bombardamenti mirati con aerei telecomandati sulle regioni pachistane al confine con l'Afghanistan: dall'inizio di settembre ci sono stati almeno 20 raid con oltre 120 morti.