19/08/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



I fumi tossici raggiungono la città. Ma le autorità escludono qualsiasi pericolo

Dopo i disastri delle scorse settimane, la Russia fa ancora i conti con gli incendi.
Da ieri sera è in fiamme una discarica a cielo aperto nella regione di Mosca, a circa 35km dalla capitale, con il rilascio fumi altamente tossici. L'area divorata dall'incendio è di 15 ettari e finora l'intervento dei vigili del fuoco ne ha domato solo una piccola parte. Nonostante le rassicurazioni delle autorità locali e della protezione civile, gli ecologisti sono convinti della necessità di evacuare la zona e consigliano agli abitanti di usare la mascherina. 

Alexiei Kiselev, dirigente di Greenpeace Russia, ha spiegato all'agenzia Ria Novosti che "È una bomba ad azione ritardata e in caso di aumento del vento l'incendio può alimentarsi di nuovo".

Parole chiave: Russia, incendi, discarica, fumi tossici
Categoria: Politica
Luogo: Russia