23/07/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Organizzate altre manifestazioni per ottenere il rilascio di altri detenuti

Sono stati rilasciati oggi dal ministero dell'Interno yemenita 183 militanti arrestati durante le manifestazioni organizzate negli ultimi mesi nel sud dello Yemen.

Il network televisivo al-Jazeera riferisce che la scarcerazione sarebbe dovuta alla grazia del presidente dello Yemen Ali Abdullah Saleh, durante un suo viaggio nel sud del Paese. Sono state organizzate altre manifestazioni in tutte le città del sud per richiedere la scarcerazione di altri secessionisti. Molti militanti sono accusati di complicità con la rete di al-Qaeda e di aver eseguito alcuni attentati contro le forze di sicurezza della zona. Lo Yemen, dal 1970 al 1990, è stato diviso in due repubbliche: quella del Sud, d'ispirazione marxista, in mano a un gruppo di ufficiali, e quella del Nord, vicina al blocco occidentale.

Parole chiave: Yemen, secessionisti
Luogo: Yemen