21/07/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Dal ministero dell'Agricoltura di Pechino nessun commento

Secondo la denuncia di Greenpeace le riserve di grano cinesi potrebbero essere contaminate da prodotti geneticamente modificati. Sembra che l'ong abbia scoperto molti campioni di riso Ogm prodotti nel 2007 da alcune aziende della provincia di Hubei. Lorena Luo, esperta di cibo e agricoltura per Greenpeace, ha fatto sapere che alcuni campioni sarebbero stati acquistati lo scorso aprile e fatti analizzare in un laboratorio di Hong Kong. Dalle analisi è emerso che che il riso era Ogm e in grado di resistere a pesticidi.
Grazie a una legge approvata nel 2003 la Cina destina il 20 percento della produzione annuale alle riserve, utili alle popolazioni che subiscono calamità naturali.
Nessun commento è arrivato dal ministero dell'Agricoltura cinese i cui funzionari non più tardi di tre mesi fa avevano fatto sapere che in Cina non esistono piantagioni Ogm.

 

 

Categoria: Ambiente
Luogo: Cina