20/07/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



La Ong Rio de Paz ha pubblicato oggi una stima delle vittime della violenza nello stato di Rio de Janeiro.

Una ricerca della Ong Rio de Paz afferma che sono 25mila i morti assassinati negli ultimi tre anni nello stato di Rio de Janeiro, dove vivono 17 milioni di persone.
Secondo la stima dell'organizzazione, tra il 2007 e il 2010 sono state assassinate 19.839 persone, altre 3.943 sono vittima delle violente operazioni di polizia nelle favelas (novantasette gli agenti uccisi) e 709 sono rimaste uccise nel corso di rapine.
Le zone più investite dalla criminalità sono quelle di Pan di Zucchero e del Cristo Redentore, tristemente conosciute per la loro pericolosità acuita dalla corruzione e dalla brutalità delle forze dell'ordine. Da anni Rio de Paz propone progetti e campagne contro la violenza. Una delle iniziative è stata piantare sulla spiaggia di Copacabana croci dipinte di nero, una per ogni vittima del 2008, in vista dei mondiali di calcio del 2014 e delle Olimpiadi del 2016.

Parole chiave: Brasile, omicidi, violenza
Luogo: Brasile