12/04/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Due libanesi e un palestinese sono accusati di aver fornito informazioni all'esercito di Tel Aviv

Due cittadini libanesi e un palestinese sono stati accusati di spionaggio a favore di Israele. I tre uomini sono sotto processo per aver fornito informazioni a Israele e "aver facilitato gli attacchi e le aggressioni di Israele al Libano", secondo quanto recita il capo d'imputazione reso pubblico oggi da un tribunale di Beirut.

Il procuratore ha chiesto la condanna a morte per i tre imputati. Il palestinese Mohammed Ibrahim Awad e il libanese Robert Edmond Kfoury sono agli arresti; il terzo sospetto, Elias Riyad Karam, è in contumacia. Awad è accusato inoltre del tentato omicidio di un suo parente, Naim Abbas, sospettato di legami con al-Qaeda e rifugiatosi nel campo palestinese di Aïn Héloué.

Parole chiave: libano, israele
Categoria: Guerra
Luogo: Libano