12/04/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Julio Alberto Poch ha la doppia nazionalità argentina e olandese

Julio Alberto Poch accusato di essere uno dei piloti degli aerei argentini che durante il buio periodo della dittatura effettuavano i terribili "voli della morte" verrà estradato a Buenos Aires dalla Spagna, dove era stato arrestato nel settembre scorso.
Poch attualmente ha la doppia nazionalità olandese e argentina.
Secondo alcune stime, probabilmente al ribasso, i voli della morte causarono la scomparsa di almeno mille persone, tutte contrarie al regime dittatoriale.
Le autorità argentine da diverso tempo avevano chiesto a Amsterdam l'estradizione del pilota dopo che alcuni testimoni lo avevano indicato come uno dei responsabili dei voli della morte nelle operazioni della temibile Esma.
Anche uno dei piloti della Transavia, la compagnia aerea in cui lavorava Ponch, ha fatto sapere di essere venuto a conoscenza di come si getta un oppositore da un aereo in volo.
La Audencia Nacional ha fatto sapere che il soggetto in questione sarebbe accusato di 600 fatti concreti che potrebbero essere inquadrati nel reato di lesa umanità.

 

Parole chiave: esma, dittatura
Categoria: Diritti
Luogo: Argentina