03/03/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Il direttore della polizia nazionale e il capo della narcotici avrebbero partecipato al furto di 700 chilogrammi di cocaina

In Guatemala un'operazione antidroga ha portato al clamoroso arresto di due capi della polizia e di un altro ufficiale, coinvolti nel traffico di cocaina. Si tratta del direttore della polizia nazionale, Baltazar Gomez, e del capo della narcotici, Nelly Bonilla, che, insieme al terzo ufficiale tratto in arresto e ad altri dieci agenti, avevano costituito una struttura criminale dedita al furto di partite di droga sotto sequestro.

Nel marzo 2009, durante uno dei furti, sono stati uccisi cinque componenti della rete criminale. Gli arresti sono il risultato di un'indagine congiunta delle autorità guatemalteche e di alcuni funzionari antidroga dell'Onu. Da quando il Messico ha rafforzato la propria politica contro la vendita degli stupefacenti, i narcos messicani hanno iniziato a spostare i propri traffici verso sud, dove possono contare, come in Guatemala, su controlli di polizia meno rigidi.

Parole chiave: Guatemala, narcotraffico
Luogo: Guatemala