11/02/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



A Teheran, tra imponenti misure di sicurezza, sfilano i cortei organizzati dal regime. Attaccata l'auto dell'oppositore Mahdi Karroubi

Rete di telefonia mobile malfunzionante con servizi di messaggeria istantanea (sms) interrotti, connessioni internet fortemente rallentate e impossibilità di accedere a diversi siti, tra cui la posta elettronica di Google (Gmail). Più migliaia di agenti schierati per le strade della capitale e divieto di accesso in centro per il giornalisti stranieri. Il regime di Teheran ha adottato ogni precauzione per evitare e oscurare eventuali proteste dell'Onda Verde in occasione del 31esimo anniversario della rivoluzione iraniana del 1979. In alcuni quartieri i dimostranti antigovernativi hanno provato a radunarsi ma sono subito stati attaccati dalla polizia. Sarebbe stata attaccata anche l'auto del leader dell'opposizione Mahdi Karroubi.
Intanto centinaia di migliaia di sostenitori del governo, affluiti da tutto il paese, stanno sfilando per le strade di Teheran con grandi foto dell'ayatollah Komeini, dirigendosi verso Piazza della Libertà, dove sta tenendo un discorso il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad.

Categoria: Politica
Luogo: Iran