28/01/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



La limitata 'devolution' non risolve lo stallo, a rischio i rapporti con l'Algeria

Marocco, il sovrano Mohammed VI trasferisce i poteri alle autorità del governo autonomo del Sahara Occidentale, ma il Fronte Polisario protesta. Nell'ambito del piano per mettere fine alle ostilità con il Fronte Polisario, le autorità di Rabat hanno dato il via al trasferimento di una parte delle competenze centrali al governo autonomo del Sahara Occidentale. Ma secondo fonti marocchine, è improbabile che il Fronte Polisario, che chiede l'indipendenza dal Marocco, possa gradire la limitata autonomia proposta da Rabat. Gli Usa e l'Unione Europea temono che il prolungato stallo della questione del Sahara Occidentale possa deteriorare ulteriormente i rapporti tra il Marocco e la vicina Algeria (che sostiene il Fronte Polisario), mettendo a rischio la collaborazione tra i due paesi nella lotta agli estremisti islamici legati all'Organizzazione di al Qaeda nella Terra del Maghreb.

Categoria: Diritti
Luogo: Marocco