27/01/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Centinaia di soldati nei distretti del nord del paese alla ricerca dei membri dell'Epp

Un enorme dispiegamento di forze militari voluto dal presidente Fernando Lugo per dare la caccia ai membri dell'Epp (Ejercito del Pueblo Paraguayo) è iniziato ieri in Paraguay.
Troppi i rapimenti negli ultimi dieci anni. Alcuni, come nel caso di Cecilia Cubas, figlia dell'ex presidente Raul Cubas che fu ritrovata senza vita nel 2004 dopo il suo rapimento.
L'operazione "Yaguaretè" ha il preciso obiettivo di catturare quanti più appartenenti all'Epp e si sta snodando nei dipartimenti di San Pedro e Conception, entrambi nella zona settentrionale del Paese.
I soldati saranno coadiuvati da mezzi militari come elicotteri e pattuglie acquatiche che serviranno per controllare meglio le vie fluviali del Paese.
Finora le operazioni militari hanno portato in carcere nove persone: sei uomini e tre donne. Il gruppo sarebbe accusato di aver collaborato in alcuni sequestri avvenuti nel 2008.

 

Parole chiave: paraguay, soldati, Lugo
Categoria: Diritti
Luogo: Paraguay