12/01/2010versione stampabilestampainvia paginainvia



Per ministero turco della Giustizia il leader Pkk non può scrivere articoli

"Ocalan non ha il diritto di mandare articoli ai giornali o di scrivere per un giornale in quanto detenuto". Questo il testo di un comunicato diffuso oggi sul sito internet del ministero della Giustizia turco.

Abdullah Ocalan, detto Apo, leader del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (Pkk), sta scontando l'ergastolo in un penitenziario di massima sicurezza turco nell'isola di Imrali. Il 9 gennaio scorso ha iniziato una collaborazione con il quotidiano italiano il manifesto, pubblicando il primo di una serie di articoli in esclusiva. "Negli ultimi giorni alcuni organi di stampa in Turchia hanno riferito che un quotidiano italiano avrebbe cominciato a dare spazio agli articoli scritti da Abdullah Ocalan che sconta una pena all'ergastolo nel Carcere di Tipo F di Imrali per reati di terrorismo. In base alla legge sull'esecuzione delle Misure di Pena e di Sicurezza, un detenuto non ha diritto di mandare articoli ai giornali o di scrivere per un giornale. Quindi questo detenuto non può mandare articoli a un quotidiano italiano", conclude il comunicato. La nota non si esprime su eventuali richieste dell'esecutivo di Istanbul nei confronti dello stesso quotidiano o nei confronti del governo italiano.

Categoria: Diritti, Guerra, Politica
Luogo: Turchia