11/11/2009versione stampabilestampainvia paginainvia



Enzo Bortolotti, Lega Nord, non è nuovo a simili iniziative

La giunta di Azzano Decimo, presieduta dal leghista Enzo Bortolotti, proporrà alla riunione del consiglio comunale di giovedì prossimo un provvedimento per censire i musulmani residenti in comune. Prima che in questo paese in provincia di Pordenone, la Lega Nord ci aveva già provato in regione. Ma la giunta friulana aveva lasciato cadere la proposta.
Non si tratta della prima iniziativa del genere ad Azzano. In precedenza Bortolotti aveva fatto approvare un'ordinanza che obbligava ogni immigrato a dimostrare un reddito di 5mila euro per poter accedere ai servizi sociali. Provvedimento subito stoppato dall'Ue che lo aveva ritenuto contrario al proprio ordinamento.
Intanto il destino della nuova proposta appare incerto: gli esperti di diritto fanno notare che violerebbe gli articoli 3 (uguaglianza di fronte alla legge), 8 (uguaglianza delle religioni) e 19 (libertà di culto) della Costituzione. Non mancano comunque le proposte dell'opposizione, che ha paragonato l'ordinanza alle leggi razziali fasciste del 1938.

Parole chiave: bortolotti, islam, lega nord, azzano decimo
Categoria: Diritti, Politica, Religione
Luogo: Italia