04/08/2009versione stampabilestampainvia paginainvia



Barack Obama "continua a far scorrere il sangue dei musulmani" e Israele è "un crimine che va spazzato via". Sono le nuove accuse contro gli Stati Uniti ed il suo alleato lanciate dal numero due di al Qaeda, Ayman al-Zawahiri in un nuovo video diffuso sul web. Lo ha riferito il Site intelligence group, che monitora l'attivita' dei gruppi terroristici sul web. Zawahiri ha parlato anche dell'appoggio del presidente americano alla creazione di uno Stato palestinese "che lavori come un braccio dell'intelligence israeliana". "Israele e' un crimine da eliminare", ha minacciato il vice di Bin Laden, che ha definito una illusione le aperture di Obama al mondo musulmano mentre continua il "sanguinoso massacro" con i raid sulle zone tribali del Pakistan, e le guerre in Iraq e Afghanistan. La Cnn ha riferito che il video, il cui titolo e' "La realta' della Jihad e l'inganno dell'ipocrisia", dura 90 minuti ed e' stato inviato lunedi' ai siti radicali islamici dalla societa' di produzione di al Qaeda, As-Sahab media. Le promesse dei due Stati in Medio Oriente e dello stop agli insediamenti dei coloni, ha continuato Zawahiri, "sono state fatte da Bush. Dove sono le novita'? Questo e' il proseguimento del crimine crociato sionista contro i musulmani dopo la fine della Seconda Guerra mondiale". Quanto alle offerte di tregua all'Occidente, ha continuato il braccio destro di Bin Laden, "i mujahedeen hanno aperto le porte all'inizio di nuve relazioni ma gli americani insistono che i rapporti con il mondo musulmano devono basarsi sul male e sulla nostra oppressione".

Categoria: Guerra
Luogo: Pakistan