01/07/2009versione stampabilestampainvia paginainvia



La nave, seguita dalla marina statunitense sta tornando indietro, forse per timore di ispezioni

La nave è stata intercettata dalla marina statunitense ed è sospettata di trasportare armi in Birmania. Un ufficiale statunitense ha affermato che non si è a conoscenza dell'attuale destinazione della nave, ma i media sudcoreani dicono che starebbe rientrando a Pyongyang. La risoluzione Onu numero 1874 permette di ispezionare aerei, navi e spedizioni via terra, dentro e fuori la Corea del Nord. La risoluzione era stata approvata in seguito ai test missilistici e nucleari nordcoreani dello scorso maggio. E' la prima nave monitorata da quando sono in vigore le sanzioni e pare sia conosciuta per il commercio di armi, ma la Birmania ha negato ogni connessione con essa. La risoluzione Onu permetterebbe alla comunità internazionale di chiedere il permesso di salire a bordo di ogni nave sospettata per eseguire controlli. Un esperto alla difesa ha detto al quotidiano Korea Herald che ''se la nave stava tornando indietro, significa che la risoluzione 1874 sta funzionando, poiché l'ha costretta al ritiro''. Susan Rice, ambasciatrice Usa presso l'Onu, ha confermato che gli Stati Uniti stavano ''seguendo molto attentamente la rotta di questa nave''.

Categoria: Politica, Armi
Luogo: Corea del Nord