22/05/2009versione stampabilestampainvia paginainvia



Il presidente uscente vince le elezioni, l'opposizione grida ai brogli

Buona la seconda. Bingu wa Mutharika, il presidente uscente, conquista il secondo mandato consecutivo alla guida del Malawi, sbaragliando la concorrenza del rivale John Tembo e assicurandosi circa il 60 percento dei voti, stando a quanto dichiarato dalla Commissione Elettorale. Tembo ha ottenuto poco più di un milione e mezzo di voti, contro i due milioni e settecentomila del presidente uscente, il cui Democratic Progressive Party ha ottenuto anche la maggioranza dei seggi in Parlamento.Bingu wa Mutharika

Con il 93 percento dei seggi scrutinati, e l'impossibilità matematica di un recupero da parte dell'opposizione, la Commissione Elettorale ha già annunciato la vittoria di Mutharika. Vittoria riconosciuta al presidente uscente anche dall'ex capo di stato Bakili Muluzi, protagonista assieme al presidente di una lotta politica che ha avvelenato il Paese negli ultimi quattro anni, e che in queste elezioni aveva accettato un'alleanza con Tambo. Ma quest'ultimo, forte anche dell'opinione degli osservatori internazionali, che hanno sottolineato lo squilibrio a favore del presidente nella copertura mediatica della campagna elettorale, non ha ammesso la sconfitta, definendo le elezioni "truccate".

Difficilmente le proteste di Tambo, 77enne e figura di spicco durante la lunga presidenza di Hastings Kamuzu Banda, durata dal 1964 al 1994, sortiranno qualche effetto. Secondo gli ultimi dati, il partito del presidente avrebbe conquistato 78 dei 193 seggi al Parlamento, con il Malawi Congress Party di Tambo fermo a quota 18. La cerimonia di inaugurazione per Mutharika è stata confermata, e i capi di stato di numerosi Paesi africani sono già arrivati nella capitale Blantyre. I festeggiamenti per le strade della capitale sono stati finora piuttosto composti, con qualche centinaio di sostenitori del presidente scesi in piazza per celebrare la rielezione del loro beniamino.

John TemboDa domani, il presidente dovrà pensare a risolvere i grossi problemi che affliggono il Paese, dove due terzi della popolazione vive con meno di un dollaro al giorno e l'emergenza Hiv mina alle basi lo sviluppo dell'economia. Negli ultimi anni, le cronache del Malawi sono state dominate dalla lotta tra Mutharika e l'ex presidente Muluzi, accusato più volte di ostacolare una serie di processi per corruzione a suo carico.

 

Matteo Fagotto

creditschi siamoscrivicicollaborasostienicipubblicità