17/10/2004versione stampabilestampainvia paginainvia



Scheda Conflitto
PARTI IN CONFLITTO
1947-OGGI: nello Stato occidentale del Gujarat scontri religiosi tra indù, sostenuti dal partito nazionalista al governo, il Bharatiya Janata Party (BJP) e la minoranza musulmana appoggiata dal Pakistan.  
 
VITTIME
Circa 2.500 (in gran parte musulmani) durante l’escalation delle violenze da febbraio a novembre 2002. Nel corso del 2003 si sono registrate solo 20 morti in seguito agli scontri, ma l’attentato terroristico di agosto a Bombey è riconducibile alle tensioni religiose nel Gujarat. Il numero delle vittime sale così a 70.
 
RISORSE CONTESE
L'orientamento religioso dello Stato è centrale tra le cause del conflitto.
 
FORNITURE ARMAMENTI
Gli estremisti indù del Gujarat sarebbero armati dalla polizia di stato; quelli islamici dal Pakistan.
 
SITUAZIONE ATTUALE
Nel marzo 2003 una delle ultime storie di violenza nella comunità del Guajarat: una ragazzina musulmana e un suo coetaneo indù vengono uccisi a bastonate dai fratelli della giovane per essersi appartati insieme. Un anno prima attivisti islamici avevano attaccato un treno che trasportava induisti reduci da un pellegrinaggio, uccidendone 59. Seguì una rivolta anti-musulmana di tre giorni in cui morirono 2 mila e cinquecento persone. La polizia locale fu accusata di aver orchestrato la rivolta e nel settembre alcuni estremisti musulmani attaccarono un tempio indù causando 30 morti. Ad agosto del 2003 un attentato a Bombay, imputato ad un gruppo islamico, ha fatto una cinquantina di vittime Ad oggi le violenze non sono cessate e si consumano nel silenzio delle stampa e con la complicità delle forze di polizia hinduiste del Guajarat. 

Administrator SlampDesk

creditschi siamoscrivicicollaborasostienicipubblicità