10/03/2009versione stampabilestampainvia paginainvia



Si apre oggi al Cairo il negoziato per la pacificazione tra Hamas e Fatah

Sono iniziati oggi al Cairo una seire di incontri tra le vaire forze politiche palestinesi per la creazione di un governo di unità nazionale.

Abbas e ArafatQuesti negoziati avvengono dopo 21 mesi dagli scontri a Gaza tra Hamas e Fatah che divisero la Palestina in due entità politiche: la Cisgiordania e la Striscia di Gaza, controllate rispettivamente da Fatah e Hamas. I due partiti politici hanno un assai diverso approccio al negoziato con Israele: Hamas crede nella lotta armata, mentre Fatah ha deciso di seguire la via della diplomazia con lo Stato ebriaico. Le trattative sono state oggi aperte dal capo dell'intelligence egiziana Omar Suleiman, il quale ha dichiarato che in pochi giorni vuole festeggiare il raggiunto accordo. I lavori si svolgono in cinque commissioni pre-approvate dai partiti presenti al summit. Sabato scorso si era dimesso il primo ministro Salam Fayyad per rendere più agevole la riunificazione, ma il presidente Mahmoud Abbas gli ha chiesto di rimanere fino alla fine delle trattaive con Hamas. Fayyad era diventato primo ministro nel giugno del 2007 dopo che Hamas aveva scacciato i rappresentanti di Fatah da Gaza. La pacificazione tra i due più grandi partiti politici palestinesi è il primo passo verso le elezioni politiche che dovrebbero svolgersi all'inizio dell'anno prossimo in concomitanza con le legislative. Il mandato di Abbas è scaduto nel gennaio di quest'anno, ma non sono state indette elezioni, il presidente ha dichiarato che il suo successore verrà eletto entro l'anno.