16/02/2009versione stampabilestampainvia paginainvia



Campagna per il Disarmo Nucleare (Cdn): "Poteva essere una catastrofe"

L'Hms Vanguard, sottomarino nucleare della marina militare britannica, si è scontrato con un sottomarino nucleare francese, Le Triomphant, nelle acque dell'Atlantico, secondo quanto confermato anche dal ministero inglese della Difesa.

L'incidente sarebbe avvenuto all'inizio di febbraio. Entrambe le unità navali hanno riportato seri danni in seguito alla collisione, ma nessuno dei 240 marinai complessivamente a bordo dei due mezzi è rimasto ferito perché i sottomarini viaggiavano a una velocità molto bassa. Fonti ufficiali hanno inoltre dichiarato che il materiale nucleare a bordo delle unità navali non è stato danneggiato. Sia la Francia che la Gran Bretagna stanno investigando sulla dinamica dell'incidente e diverse voci dal mondo della politica hanno chiesto dei chiarimenti in merito.
La Campagna per il Disarmo Nucleare (Cdn), organizzazione britannica che si batte contro l'utilizzo di armi chimiche, biologiche e nucleari, ha definito la collisione tra i due sottomarini "un incubo nucleare di vastissima portata". Kate Hudson, della Cdn, ha dichiarato: "Lo scontro tra due sottomarini, con entrambi a bordo reattori e armi nucleari, avrebbe potuto sprigionare un'enorme quantità di radiazioni rilasciando scorie radioattive lungo il fondale marino".

Categoria: Armi
Luogo: europa