28/01/2009versione stampabilestampainvia paginainvia



Bombardati i tunnel tra la Striscia e l'Egitto

Con un bombardamento dei tunnel dai quali, secondo l'intelligence d'Israele, Hamas viene rifornitadi armi, si è conclusa la rappresaglia israeliana dopo l'uccisione di un militare di Tel Aviv avvenuta martedì.

Il soldato era morto mentre pattugliava il confine della Striscia di Gaza a causa di un ordigno fatto detonare al suo passaggio. Altri tre militari israeliani erano rimasti feriti. L'esercito d'Israele ha risposto prima freddando il presunto attentatore con una serie di raid aerei nella Striscia, poi ha bombardato i tunnel nei pressi del valico di Rafah, al confine tra la Striscia di Gaza e l'Egitto. Ieri, in serata, un movimento di carri armati israeliani aveva fatto temere il peggio, con il rischio di una nuova incursione nella Striscia. Per oggi è atteso l'inviato del presidente Usa Obama nell'area, George Mitchell, per una serie di colloqui finalizzati alla ripresa dei negoziati.

 

Christian Elia

creditschi siamoscrivicicollaborasostienicipubblicità