26/01/2009versione stampabilestampainvia paginainvia



A lanciare l'allarme il direttore del museo

Futuro incerto per il museo di Auschwitz, il maggior monumento alla memoria storica nel mondo, per la cui sopravvivenza servono urgentemente circa 100 milioni di euro. "A causa degli elevati costi di manutenzione, l'aiuto internazionale e' l'unica strada per riuscire a conservare cio' che resta", e' l'allarme lanciato dal responsabile del Consiglio di Auschwitz, Wladyslaw Bartoszewski in una intervista al quotidiano polacco "Rzeczpospolita". Attualmente gli aiuti stranieri ammontano annualmente a circa 290mila dollari, secondo gli esperti molto meno del necessario per la sopravvivenza della struttura del campo di concentramento nazista, i cui costi in realta' sono in gran parte (4,6 milioni di dollari) a carico dello Stato polacco. L'"urgente" mancanza di denaro e' stata sottolineata anche da direttore del museo, Piotr Cywinski.

Luogo: Polonia