07/01/2009versione stampabilestampainvia paginainvia



Ni'lin è un piccolo villaggio agricolo della Cisgiordania, non lontano da Ramallah. Il tracciato del muto di separazione israeliano e le colonie che sono state costruite sul suo territorio privano gli abitanti del 75 percento dei loro campi, e distruggono l'economia della zona. Ogni venerdì gli abitanti marciano fino alla barriera di separazione, dove spesso si scontrano con i soldati israeliani che sparano sulla gente con munizioni di gomma, ma a volte anche piombo vero. L'ultima vittima risale allo scorso 28 dicembre, durante una protesta contro l'attacco a Gaza. Martedì 6 gennaio, però, in strada c'erano i bambini, per protestare contro l'invasione israeliana che, finora, ha ucciso oltre 200 coetanei della Striscia.

 

LA FOTOGALLERY DEL NOSTRO INVIATO, CHRISTIAN ELIA