14/11/2008versione stampabilestampainvia paginainvia



Obiettivo dell'attacco il 'signore della guerra' Baitullah Mehsud

Un drone UsaEra il 'signore della guerra' Baitullah Mehsud, un comandante della fazione dei talebani attiva in Pakistan nonche' stretto alleato di 'al-Qaeda', l'obiettivo del nuovo raid aereo Usa nelle aree tribali al confine con l'Afghanistan: lo hanno riferito fonti della guerriglia, secondo cui almeno tre missili sono stati lanciati contro una casa di un remoto villaggio del Waziristan del Nord, tra le montagne alla frontiera con il Waziristan del Sud. Il bilancio, stando alle unità paramilitari pakistane, è stato di non meno di dodici morti, compresi nove 'stranieri': espressione comunemente usata per riferirsi proprio ai miliziani di 'al-Qaeda', che raramente sono locali. Non si sa peraltro se Mehsud sia rimasto colpito; il capo integralista all'inizio dell'anno era rimasto tagliato fuori dal resto delle forze insurerzionali, essendo stato circondato nel suo covo dalle truppe governative pakistane. L'incursione odierna sarebbe stata effettuata da un imprecisato numero di droni americani, velivoli telecomandati e privi di equipaggio a bordo. L'attacco appare peraltro destinato a scatenare ancora una volta le ire delle autorità di Islamabad, che più volte hanno protestato con gli Stati Uniti per la violazione della loro sovranita' territoriale.

Luca Galassi

creditschi siamoscrivicicollaborasostienicipubblicità