20/08/2008versione stampabilestampainvia paginainvia



Dopo 18 mesi di negoziazioni Stati Uniti e Polonia hanno firmato l'accordo per istallare il controverso sistema di difesa missilistico, lo scudo spaziale, su territorio polacco.
 
Sistema difesa missilistica UsaIl Segretario di Stato Usa, Condoleeza Rice ha raggiunto Varsavia, dove si è tenuta una cerimonia per la firma. L'accordo prevede anche la presenza di soldati americani nella base che ospiterà i dieci missili intercettori. Il patto ha mandato su tutte le furie la Russia, la quale ha avvertito che la base potrebbe diventare obiettivo di attacchi nucleari. Tanto gli Usa quanto la Polonia hanno sottolineato la funzione meramente difensiva dello scudo e non offensiva. Washington ha affermato che il sistema mira a difendere gli Usa e gran parte dell'Europa da attacchi "più modesti" di quelli potenziali russi, pensando a paesi del Medio-Oriente e all'Iran in particolare.
Mosca sostiene fermamente che l'istallazione americana sul territorio polacco altererà gli equilibri militari in Europa e che per questo motivo sarà costretta a puntare i suoi missili contro Varsavia. La settimana scorsa il generale Anatoly Nogovitsyn aveva sentenziato che i piani per la base missilistica "non sarebbero rimasti impuniti".
L'accordo è stato rimandato più volte a causa della contropartita polacca: Varsavia  in cambio ha richiesto missili a corto raggio "Patriot" e una garanzia di intervento americano in caso di attacco, ma a seguito dei recenti eventi georgiani, le trattative hanno subito una brusca accelerazione. E se prima la maggioranza della popolazione era contraria alla scudo spaziale, adesso il 65% dei polacchi è favorevole al progetto.
Washington vuole che l'istallazione sia operativa entro il 2012. 
Categoria: Politica, Armi
Luogo: Polonia